I problemi causati dall’umidità in casa sono spesso di difficile risoluzione. Eppure ci sono alcune abitudini che possono aiutarvi a prevenire la creazione di muffe e macchie nelle pareti che sono pericolose per la salute oltre che antiestetiche.

1 – Aerare più possibile l’ambiente

Le coibentazioni e gli infissi altamente efficienti spesso sono la causa dell’accumulo di eccesso di umidità negli ambienti con le conseguenze che tutti conosciamo. Aprire le finestre quanto più possibile vi aiuterà ad eliminare naturalmente eccessi di umidità che, altrimenti, si depositerebbero sulle pareti dando vita a muffe e macchie.
Se il vostro immobile è climatizzato o riscaldato aprire le finestre creerebbe una dispersione di energia con conseguente aumento dei consumi. In questo caso l’aerazione dell’ambiente potrà essere gestita da sistemi VMC con recupero di calore per singolo ambiente come KontrolAIR.

2 – Non stendere i panni all’interno dell’immobile

L’abitudine diffusa di stendere i panni (soprattutto nel periodo invernale) all’interno dell’immobile è una delle cause principali di eccesso di umidità nell’ambiente. Investire nell’acquisto di un’asciugatrice vi consentirà di risparmiare, nel futuro, su continui interventi di ripristino degli intonaci e di eliminazione delle muffe.

3 – Utilizzare la cappa durante la cottura dei cibi

Durante la cottura dei cibi si crea del vapore che, se non correttamente incanalato verso l’esterno, andrà a depositarsi sulle murature.
Accendere sempre la cappa (meglio se aspirante piuttosto che filtrante) prima dell’inizio della cottura e mantenerla in funzione per almeno 5 minuti dopo aver spento i fornelli aiuterà l’eliminazione dell’umidità in eccesso evitando la pericolosa proliferazione di muffe sulle vostre pareti.

4 – Aprire la finestra dopo aver fatto la doccia

Il bagno è sicuramente l’ambiente dove più si crea vapore acqueo: il susseguirsi di docce nel tempo crea moltissimo vapore che si deposita in tutte le superfici (provate a specchiarvi dopo 10 minuti di doccia calda).
Prendete la buona abitudine di aprire la finestra del bagno dopo la doccia, basteranno 15 minuti per tornare a livelli di umidità normali.